I mercatini dell’usato di Roma

I mercatini dell’usato di Roma

I mercati dell’usato sono sempre una grande attrazione, spulciare tra le bancarelle in cerca del grande tesoro è qualcosa che diverte tutti.
Una città dall’antico passato non più che avere molte reliquie non stupisce perciò che i mercatini dell’antiquariato di Roma siano tra i più famosi del paese.

Il mercato di antiquariato in Piazza Verdi è aperto la quarta domenica di ogni mese, mentre se cercate libri antichi, francobolli o vecchie riviste dal lunedì al sabato troverete il mercato delle stampe in Largo della Fontanella Borghese.

È riservato a chi ha davvero voglia e pazienza per cercare perle tra la roba vecchia la “Garage Sale” romana, un nel mercato aperto la domenica al Borghetto Flaminio dove si può vendere, scambiare e comprare di tutto. Ispirato ai mercatini americani, “svuota cantina”, visitare il mercatino di Borghetto Flaminio è sempre molto divertente.

Il più celebre è, ovviamente il mercato di Porta Portese la cui atmosfera caotica e piena di vita è stata dipinta da molte canzoni e celebri film come “Ladri di biciclette” ed i “Soliti Ignoti”.
Esteso tra via Ettore Rolli, Piazza Ippolito Nievo e la Porta Portese da cui prende il nome, questo mercato è uno dei simboli di Roma, visitato da centinaia di turisti a caccia di “colore locale” e da cittadini alla ricerca di affari o amenità.
Porta Portese
è il mercato delle pulci più frequentato di Roma e qui si trovano mobili ed oggetti d’antiquariato, vestiti vintage, accessori per la casa e quasi tutto quello che riuscite ad immaginare.

Nel mercato di Ponte Milvio, oltre ai lucchetti degli innamorati, potrete trovare qualche prezioso reperto d’antiquariato la seconda e la quarta domenica di ogni mese, con i duecento venditori di “Anticaglie a Ponte Milvio – Il primo mercato dell’antiquariato”, mentre la terza si trovano bancarelle di prodotti artigianali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *