I giardini di Villa Gregoriana a Tivoli

I giardini di Villa Gregoriana a Tivoli

Tivoli, poco distante da Roma, custodisce diversi magnifici tesori, a partire dalla meravigliosa Villa di Adriano, fino ai verdi giardini di Villa Gregoriana.
Il meraviglioso parco, situato ai piedi dell’antica acropoli, venne realizzato nel 1826, dopo che una terribile piena del fiume Aniene, affluente de Tevere, inondò e distrutte le campagne ed i villaggi circostanti.

Per evitare il ripetersi della tragedia, ma anche per aumentare la presenza militare in zona, Papa Gregorio XVI decise di deviare il corso del fiume, facendo scavare nel travertino una serie di gallerie, lunghe 280 metri e larghe circa 8, che facevano confluire le acque in una fantastica cascata.
Il vecchio letto del fiume, ormai secco, venne trasformato una passeggiata, oltre alle piazze Rivarola e Massimo, collegate dal Ponte Gregoriano (che venne ricostruito in seguito ai bombardamenti della II Guerra Mondiale).

Villa Gregoriana è un meraviglioso parco naturalistico, formato da rigogliose foreste centenarie, sentieri, grotte e ripidi strapiombi, tra cui spiccano antiche lapidi, resti di vecchi ruderi ma anche di una villa di epoca romana.
La selvaggia bellezza di questa zona, infatti, era già famosa nell’antichità e continuò per secoli, tanto che tra Settecento e l’Ottocento era una delle tappe predilette dai viaggiatori che compivano il Grand Tour, ovvero il viaggio in Italia dei giovani nobili, poeti ed artisti.

villa gregoriana  tivoli roma

Erano proprio i pittori ad amare particolarmente Tivoli e la Villa Gregoriana, di cui tracciarono numerosi ritratti, sebbene si sa con certezza che venne visitata da Madame de Stael, Chateaubriand, George Sand e Wolfgang Goethe, il quale scrisse nel suo diario che “ le cascate, con le rovine ed il complesso del paesaggio appartengono a quegli oggetti la conoscenza dei quali ci rende più ricchi nel profondo del nostro io”.
La popolarità del sito era tale che nel 1809 il Governatore di Roma ordinò i primi interventi per modellare passaggi, itinerari e punti d’osservazione che rendessero più agevole la visita, come le feritoie nella Grotta di Nettuno.

Villa Gregoriana a Tivoli festeggia la fine dell’estate con due importanti eventi, il 25 agosto i visitatori saranno accompagnati in un tour guidato “Sulle note del Grand Tour”, che terminerà la sera con musica ed aperitivi, mentre il 26 ci sarà “Viaggio nel gusto”, un appuntamento storico culinario (per informazioni cliccare qui).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.