Il Roseto di Roma

il roseto comunale di roma
Mentre ci si perde tra le tante bellezze della Capitale, programmare una visita anche allo splendido Roseto Comunale di Roma è assolutamente consigliato. Il Roseto di Roma è un luogo davvero speciale e particolare, ricco di storia e di fiori di rara bellezza

SOMMARIO

La storia del Roseto di Roma

Il Roseto Comunale di Roma sorge sulle pendici dell’Aventino, appena sopra il Circo Massimo. Offre una splendida vista panoramica ad ampio raggio su una suggestiva parte della città di Roma, ideale quindi per fare delle splendide foto-ricordo.
Già nel III secolo a.C. il luogo in cui oggi sorge il roseto era dedicato proprio ai fiori, tanto che negli “Annales” di Tacito si racconta di un tempio dedicato alla dea Flora, festeggiata durante la primavera.
Nel 1645 diviene “Orto degli Ebrei” ospitando il cimitero della comunità ebraica di Roma. Nel 1934 viene quindi trasformato in Parco, e nel 1950 diventa sede del Roseto Comunale di Roma, in sostituzione di quello originale sul colle Oppio, distrutto durante la seconda guerra mondiale.
All’ingresso del giardino venne posta una stele in ricordo della precedente appartenenza alla comunità ebraica, ed i vialetti assunsero la forma del candelabro a sette bracci, simbolo dell’Ebraismo.
Il giardino è costruito seguendo la pendenza del terreno, ha una forma ad anfiteatro ed ospita tutte le rose che, dal 1933, hanno partecipato e vinto il “Premio Roma”, prestigiosa manifestazione floreale. Il Roseto infatti organizza questo concorso riservato alle più belle nuove varietà di rose, che si svolge ogni anno nel mese di maggio.

Le splendide rose del Roseto Comunale di Roma

Il Roseto Comunale di Roma contiene circa 1.100 varietà di rose botaniche, antiche e moderne provenienti da tutto il mondo. Ci sono infatti rose che arrivano da tutti i Continenti. Sono anche presenti specie primordiali che risalgono a 40 milioni di anni fa.
Nella sezione più ampia del Roseto trovano posto circa 1200 esemplari di straordinaria bellezza. Ai lati dei vari viali si lasciano ammirare le “Rose Damascene”, provenienti da Paestum e Pompei, e le famose “Rose Galliche”, le uniche nell’antichità di colore rosso, considerate sacre dai persiani.
Rarissima e bellissima è poi la rosa dedicata alla fine della “Guerra delle Due Rose”: prima di sbocciare è rossa come la rosa dei Lancaster, quando si apre si mostra invece bianca come la rosa degli York, le due famiglie che combatterono per la conquista del trono d’Inghilterra.
Tante altre rose e specie hanno importanti particolarità a livello botanico, come la “Rosa Mutabilis”, che ha un fiore che in cinque giorni cambia colore ben sette volte, oppure la “Rosa Chinensis Virdiflora”, con petali di colore verde.

roseto comunale di roma

Classificazione delle Rose del Roseto

Rose Botaniche

Le Botaniche o Specie o Selvatiche sono le rose spontanee dell’Emisfero Settentrionale. Già esistenti prima dell’uomo, se ne conoscono 150-200 specie.
Sono divise nei seguenti sottogeneri:

  1. Hultelmia
  2. Hesperhodos
  3. Platyrhodon
  4. Rosa

Rose Antiche

Vi appartengono rose di diversa provenienza, risultato di incroci spontanei tra rose botaniche portate dall’uomo nei suoi spostamenti in tutto il mondo. Alcune sono invece il frutto delle prime sperimentazioni nel campo dell’ibridazione all’inizio dell’Ottocento.
Possono essere a loro volta divise in:

  1. Galliche
  2. Alba
  3. Damascene
  4. Centifolie
  5. Muscose
  6. Eglanteria
  7. Moschate
  8. Borboniane
  9. Rugose
  10. Spinosissime
  11. Chinenses
  12. Ibridi Perenni

Rose Moderne

Le rose moderne comprendono moltissime varietà ottenute dall’uomo dalla fine dell’800.
Vengono classificate in:

  1. HT (Ibridi di Tea)
  2. Floribunde
  3. Rose Inglesi
  4. Rose Ricadenti o Coprisuolo
  5. Rose Miniatura
  6. Rose Patio

roseto comunale roma

Visitare il Roseto Comunale di Roma

Il Roseto di Roma si trova in Via di Valle Murcia n. 6, 00153 Roma, praticamente di fronte al Circo Massimo.

ORARI ED INFORMAZIONI UTILI PER VISITARE IL ROSETO DI ROMA

Il Roseto comunale di Roma è aperto tutti i giorni dalle 8:30 alle 19:30.
Sarete poi felici di sapere che visitare lo splendido Roseto di Roma è gratis. L’ingresso al Roseto è infatti libero e gratuito.

A pagamento è invece possibile organizzare visite guidate. Queste non avvengono tutto l’anno, ma solo nei periodi di fioritura primaverile e autunnale.
Per prenotare la visita al roseto di Roma potete:

  • inviare una email a rosetoromacapitale@comune.roma.it
  • contattare il Roseto di Roma Capitale al numero telefonico 06.5746810, dal lunedì al venerdì in orario 9:00/13:00 e dalle 14:00 alle 16:30 il lunedì e martedì pomeriggio.

La visita guidata al roseto comunale è comunque sempre gratuita per scuole, disabili, ragazzi fino a 14 anni e over 65.

Fateci dunque sapere nei commenti se visiterete questo bellissimo luogo!

roseto di roma

E, se siete alla ricerca di eventi a Roma cui partecipare, ecco tutti gli eventi dell’estate nella Capitale.

Dopo aver letto l’articolo:

Il Roseto di Roma
LEGGI ALTRI ARTICOLI di guarda roma
cascate di monte gelato
Le Cascate di Monte Gelato
A meno di un’ora di auto dalla Capitale, le splendide Cascate di Monte Gelato offrono ai visitatori...
LEGGI TUTTO
il roseto comunale di roma
Il Roseto di Roma
Mentre ci si perde tra le tante bellezze della Capitale, programmare una visita anche allo splendido...
LEGGI TUTTO
scuole corsi inglese roma
Corsi Inglese a Roma
Roma è una città emozionante da visitare e da vivere. Ha una ricca cultura e storia, oltre a molte cose...
LEGGI TUTTO