santa maria antiqua roma

Restaurata la Chiesa di Santa Maria Antiqua

Sono trascorsi otto lunghi anni per restaurare la chiesa di Santa Maria Antiqua ed il lavoro proseguirà ancora quasi un anno, ma per un mese sarà eccezionalmente possibile ammirare questa magnifica opera.
Dal primo ottobre fino al 2 novembre, saranno ammessi gruppi di 25 visitatori alla volta, che accompagnati da una guida, potranno ammirare le magnifiche decorazioni della più antica chiesa dedicata alla Vergine di Roma.

La Chiesa di Santa Maria Antiqua venne costruita nel VI secolo utilizzando parte di un palazzo dell’epoca di Domiziano, forse un tempio di Augusto, una sala rettangolare e l’attiguo quadriportico, una scelta motivata anche dalla necessità di scalzare i culti pagani. Qui, infatti, secondo una leggenda medioevale, Papa Silvestro uccise un diabolico dragone, richiamo al culto della dea Vesta.

La grande importanza della Chiesa di Santa Maria Antiqua consiste nei suoi decori e nei suoi meravigliosi cicli di affreschi, rara testimonianza dell’arte bizantina dell’Alto medioevo, andata quasi completamente distrutta durante le rivolte iconoclaste del 726.
Come sottolineato da Mariarosaria Barbera, sopraintendente dei lavori: “La Chiesa di Santa Maria Antiqua testimonia, più di qualunque altro monumento, la transizione dalla Roma imperiale all’epoca cristiana e il dialogo con Bisanzio”.

santa maria antiqua roma

Verso l’IX secolo un terremoto danneggiò la chiesa, che venne abbandonata e dimenticata, sopra di essa vennero costruiti vari edifici, finché nell’800 venne riscoperta e portata alla luce, dopo aver abbattuto la chiesa dei Longhi.
Gli affreschi nella cappella di San Teodato e sulle colonne della navata centrale, che raccontano le storie della Bibbia e le vite dei santi, vennero staccati e parte del lungo restauro è stato necessario per consolidare il nuovo intonaco e riportarli nella loro sede originaria.

Ricordiamo che le visite alla Chiesa di Santa Maria Antiqua si svolgeranno dal 1 ottobre al 4 novembre 2012, dalle ore 9.30 alle ore 14.00, per non più di 25 persone alla volta. Ogni visita durerà circa 45 minuti e deve essere obbligatoriamente prenotata presso la biglietteria dei Fori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *