L’Abbazia delle Tre Fontane

L’Abbazia delle Tre Fontane

L’Abbazia delle Tre Fontane, situata a sud di Roma sulla via Laurentina, è uno dei luoghi più importanti per la fede cattolica, nonostante non sia tra i più conosciuti della Capitale.
La chiesa, infatti, sorge nel luogo dove venne decapitato San Paolo il 29 giugno del 67 d.C., secondo la leggenda la testa del martire toccò il terreno tre volte ed in quei punti sgorgò miracolosamente dell’acqua.
Le tre fonti sacre
, da cui deriva il nome della chiesa, zampillano ancora lungo la navata della chiesa del Martirio di San Paolo.

Questa piccola valle, anticamente chiamata Acque Salvie, divenne la sede di una comunità di monaci già nel VI secolo, probabilmente greco-armena, sebbene l’Abbazia giunta fino a noi è quella realizzata nel 1140. La costruzione precedente, infatti, era stata devastata da un incendio e Papa Innocenzo II ne ordinò il restauro, affidando il monastero a San Bernardo di Clairvaux, fondatore dell’ordine cistercense, che lo aveva sostenuto durante lo scisma di Anacleto II.

Arrivando all’Abbazia delle Tre Fontane, ancora oggi si respira un’atmosfera di quiete e pace, dopo aver percorso un lungo viale alberato ed oltrepassato l?arco di Carlo Magno si arriva davanti al complesso. Sulla sinistra si trovano il chiostro ed il monastero, sulla destra le tre chiese: Santi Vincenzo e Anastasio, la chiesa di Santa Maria Scala Cœli, che custodisce la reliquia del martire persiano Anastasio e quella dedicata a San Paolo, ovviamente la più importante.
Nel 1808 l’esercito francese devastò la zona ed il monastero andò in rovina, tanto che l’intera area venne abbandonata. Solo nel 1868 Pio IX decise di affidare ai monaci trappisti di Armand Jean le Bouthillier de Rancé perché ristrutturassero l’abbazia e bonificassero la valle.

abbazia 3 fontane roma

La facciata della Chiesa del Martirio di San Paolo è realizzata in mattoni e travertino, decorata da capitelli e cornici.
All’interno si trovano due statue dedicate ai Santi Pietro e Paolo e, a sinistra dell’altare, la colonna dove venne legato Paolo prima del martirio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.